Cilento DOC, un vanto dei prodotti tipici cilentani

Cilento DOC, un vanto dei prodotti tipici cilentani
Print Friendly, PDF & Email
Durata della lettura: 2 Minuti

La Cilento DOC è una denominazione che si trova sui terreni collinari in una vasta zona della provincia di Salerno, dove maturano le uve che concorrono alla produzione di quattro tipi di vino: Rosso, Rosato, Bianco, Aglianico, Fiano.

Post in breve

Rosso

Ottenuto dalle uve dei vitigni Aglianico, Piedirosso, Barbera,
con l’eventuale aggiunta (massimo 10%) di quelle di altri vitigni della
zona; ha colore rosso rubino e odore vinoso, caratteristico; sapore
delicato, asciutto.

Gradazione minima

11,5°

Abbinamenti

Per una cucina a base di selvaggina, castrato o capretto al forno; è in eccellente armonia con fusilli o cavatielli al sugo di castrato; ottimo con i cicoli.

Rosato

Ottenuto dalle uve dei vitigni Sangiovese, Aglianico,
Primitivo e/o Piedirosso, con l’eventuale aggiunta (massimo 10%) di
quelle di altri vitigni della zona; ha colore rosa più o meno intenso;
odore caratteristico; sapore armonico, fresco.

Gradazione minima

11°

Abbinamenti

Il rosato oltre ad essere ottimo come aperitivo è proposto in abbinamento a gran parte dei piatti della cucina marinara e anche sui piatti di carne bianca.

Bianco

Prodotto con le uve dei vitigni Fiano, Trebbiano toscano, Greco bianco e/o Malvasia bianca, con l’eventuale aggiunta (massimo 10%) di quelle di altri vitigni della zona; ha colore paglierino più o meno intenso; odore delicato, caratteristico; sapore fresco, armonico.

Gradazione minima:

11°

Abbinamenti

Con antipasti di mare, legumi con pasta, anche di casa, o verdura, frittate miste; da privilegiare l’abbinamento con lagane e ceci, tortino di formaggio di bufala, pesce spada prezzemolato alla griglia.

Aglianico

ottenuto prevalentemente (minimo 85%) con le uve del
vitigno Aglianico e con l’eventuale aggiunta di quelle di Piedirosso e/o
Primitivo; ha colore rosso rubino; odore vinoso caratteristico, sapore
asciutto, corposo, sapido.

Gradazione minima

12°

Invecchiamento obbligatorio

Un anno

Abbinamenti

Carni bianche e rosse, formaggi di tutti i tipi, pesci grassi e stracotto di manzo in salsa di aglianico.

Fiano

Il vino Cilento DOC Fiano è una delle tipologie di vino previste dalla denominazione.

I vitigni che rientrano nella composizione del vino Cilento DOC Fiano sono Fiano min. 85%.

Le caratteristiche del Cilento DOC Fiano prevede un colore Giallo paglierinopiù o meno intenso.

Il profilo olfattivo del vino è intensopiacevolecaratteristico e al palato risulta seccoarmonico.

Gradazione minima

12°

Abbinamenti

Il Fiano si sposa bene con piatti di pesce ricchi, anche alla griglia, paella, piatti con frutti di mare, carni bianche e pollame.

Ideale anche con diversi tipi di insalate e formaggi freschi.

Qui, dea di Cipro, prendi fasce e in calici preziosi, lieve, nettare intriso di gaiezza versa.

— Saffo

    Campania

    La Campania è una regione fertile, ricca di acqua e dal clima mite e temperato che favorisce la produzione agricola ed in particolare la vite. Il territorio è eterogeneo, composto da fasce montuose, zone collinari e pianeggianti fino ad arrivare alla fascia costiera. Questa diversificazione determina un’ottima qualità dei vini che ha fatto nascere molte piccole aziende vinicole.

    Leggi altro di Alessandro Cannavacciuolo

    Author: Alessandro Cannavacciuolo

    Nasce a Napoli nel 2000. Giovane dalla buona dialettica e ottima comunicazione sociale. Laureato con il massimo dei voti in Scienze Gastronomiche Mediterranee presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II - Dipartimento di Agraria: il suo obiettivo è intraprendere una carriera professionale nell’ambito manageriale della ristorazione. Dal Luglio 2021 è Giornalista Pubblicista, iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Esperto in Social Marketing del Food & Beverages.