Le Chiese, un patrimonio artistico-culturale delle città che non c’è più

Le Chiese, un patrimonio artistico-culturale delle città che non c'è più
Print Friendly, PDF & Email
Durata della lettura: 2 Minuti

Le chiese, un patrimonio artistico e culturale, un patrimonio che sta scomparendo, le nuove rovine delle nostre città.

La messa è finita, andate in pace.

Tante, restano nel più assoluto abbandono, pericolanti in rovina e depredate delle opere d’arte di grande valore e degli oggetti sacri, tesori di inestimabile valore artistico, piccoli gioielli che racchiudono pezzi di storia del nostro paese.

Post in breve

Chiese abbandonate, bersaglio di vandali

Nonostante rappresentano un patrimonio, di cui vantarci, molte sono state chiuse diventando terreno fertile e bersaglio di vandali per portarsi via tutto.

Monumenti da recuperare

Questi edifici monumentali sono chiusi per mancanza di fondi per la manutenzione o assenza di sacerdoti.

Il riuso dei beni ecclesiastici abbandonati è un processo in crescita negli ultimi anni.

Molti di questi edifici si trovano in borghi abbandonati. con la conseguente necessità di una diversa destinazione d’uso.

Non è stato facile scattare queste foto, più volte mi sono spinto in zone inaccessibili ridotti in ruderi, dove una volta erano affollati di fedeli accompagnati dal suono degli organi, oggi solo vuoto e silenzio. Ogni chiesa e cappella ha una propria storia.

A volte si trovano ancora tuniche, libri antichi e oggetti usati durante le cerimonie.

Quantificare il numero delle chiese abbandonate nel nostro paese è quasi impossibile.

Leggi altro di Salvatore De Rosa

Author: Salvatore De Rosa

Salvatore De Rosa nasce a Napoli nel 1972, fotografo per passione. Fotografare e viaggiare sono le sue passioni, da questo binomio nascono le sue foto. Ama immortalare gli istanti di vita reale, gli sguardi che incontra per strada, le persone e le scene che si imbattono lungo il suo cammino e che gli trasmettono emozioni forti. Il suo stile? Fotografie spontanee e naturali ma al tempo stesso curate e discrete.. un mix tra stile reportage e creativo, incentrato sul racconto e sulle emozioni. Vanta varie pubblicazioni su riviste specializzate e alcuni premi e menzioni su: VOGUE, Camera Raw, National Geographic e altre riviste fotografiche. Dal Luglio 2021 è Giornalista Pubblicista, iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana.